Stampa

LIBERA DI VOLARE

Scritto da ilfrancescano. Postato in PGD'O

 @LIBERA DI VOLARE @PGD'O

Tra Oceano e dune dorate
mille lingue gestiscono
sudore d'antico.

Nella notte caliginosa,
maroso in felce di luna,
di Agenore  fan l'onore,
sereno è il suo sorriso
mentre paternamente protegge
Fenix che gioca a palla,
Celix che sogna Cipro
e Cadmo che approda a Tebe.
Spunta il sole 
su un Sami stanco
che su un fiordo riposa,
intanto che altri 43 
rivelano bene ad un Cimmero
dal volto nero, nero 
come il Caspio che 
suona il dombra.
Creta da lontano
osserva tutto e diffidente 
esamina quel toro bianco,
che s'è mutato in aquila
e senza proemio
con batter d'ali
soverchia gentil donzella.
Chi è costui
che si nasconde 
in inattendibili sembianze?
Dell'Olimpo è imperatore
e ad ogni dea
s'accosta con ardore.
Nicosia ha tanta fantasia,
Berlino, Parigi, Helsinchi sogna,
mentre Europa concepisce
di Zeus tre figli,
per questo è assai contento
e da buon genitore
ad Europa da un marito,
Asterione il cretone.
La figlia di Elena, 
che al seno allatta
i pargoli di Giove,
Minosse, Radamanto, Sarpedonte,
brama d'aver per nipoti
Londra, Praga, Vienna
Vaduz, Riga, Skopie,
Amsterdam, Madrid e Berna,
e perché no, qualche maschietto
che col tempo tirerà qualche calcetto.
Alla fonte son venuti
Oporto, Kosovo,Città del Vaticano,
San Marino,Minsk,Sarajevo e Tallinn,
trascinando per mano
Bruxelles, Andorra ,Tirana,
Sofia, Zagabria e Copenaghen,
mentre a casa han lasciato
ad innaffiare Madre Terra,
Reykjavik, Chisinau, Monaco,
Varsavia e la piccola Valetta
che i biscotti prepara per 
Lisbona, Bucarest,Mosca,
San Marino, Belgrado e Bratislava.
Piangenti in un angolino
scrivono il lor nome
Lubiana, Kiev, Stoccolma.
Solo una balla
al suon di violino,
romantico ha il volto,
dei magiari è ancor la Patria
e coi Ragazzi in via Pan 
gioca a bocce.
Ma ce n'è una, si una
che ci fa sognar
ad occhi aperti,
che s'inerpica
nei nostri cuori,
che nel Comitio stringe dita e
sorride alla vita il suo nome
sai qual è? Io lo lascio
dire a te.
Share