Stampa

IL MIO SOGNO FAMILIARE

Scritto da ilfrancescano. Postato in Poesia

IL MIO SOGNO FAMILIARE -- VERLAINE

Spesso mi viene in sogno bizzarra e penetrante 
Una donna mai vista, che amo e che mi ama, 
Che con lo stesso nome si chiama e non si chiama 
Diversa e uguale m'ama e sempre è confortante.

È per me confortante, e il mio cuore parlante 
Per lei soltanto, ahimé! Non è più cosa grama 
Per lei soltanto, in fronte del sudore la trama 
Lei soltanto rinfresca, con le lacrime piante. 
È' bruna, bionda o rossa? Non mi è dato sapere. 
Il suo nome? Ricordo che è dolce e dà piacere. 
Come nomi diletti che la vita ha esiliato.

All'occhio delle statue è simile il suo sguardo, 
Ed ha la voce calma, lontana, grave, il fiato 
Delle voci più care spente senza riguardo.

 
 
Share